Safilo Cup 2009

Si è svolta dal 29 agosto al 6 settembre a Pieve di Cadore, presso i campi del Tennis Club Tiziano, la 6.a edizionedel torneo nazionale maschile di tennis Safilo Cup, destinata a giocatori di 4a categoria.
La manifestazione cadorina ha costituito l’ultima tappa degli 8 tornei inseriti nel Circuito Bellunese denominato “Grand Prix delle Dolomiti“, contraddistinta dalla presenza di 43 atleti provenienti da tutta la Provincia di Belluno, più alcuni validissimi elementi da Firenze, Ferrara e da Treviso: si è trattato della edizione più importante sotto il profilo tecnico grazie alle performance di ben sette atleti di classifica 4.1, con il risultato di rendere l’esito finale quanto mai incerto ed avvincente.
Il Torneo è stato caratterizzato da una grande sportività e correttezza dei presenti, in un clima di amicizia e allegria: le ottime condizioni climatiche con caldo e la quasi assenza di pioggia hanno fatto il resto, rendendo lo spettacolo particolarmente gradito anche ai numerosi appassionati locali.
La vittoria è andata all’esperto Tommaso Mainardi, fortissimo atleta di Lorenzago tesserato da quest’anno con il T.C. Tiziano, apparso sempre concentrato nelle varie fasi del torneo e dotato di un ottimo servizio ed un gran dritto in accelerazione spesso letale, alla 4a vittoria stagionale dopo quelle registrate a Sedico, Polpet e Cortina, impostosi in una finale a senso unico con il punteggio di 6-3 6-3 sul giovane e talentuoso bellunese Marco Longi, diciannovenne in forte ascesa, tesserato con il C.T. Belluno, in possesso di eccezionali doti di corsa e di un repertorio tecnico/tattico di prim’ordine, oltre che di uno stile comportamentale che ne fanno un vero esempio per tutti gli atleti della Provincia.
Il sodalizio sportivo Cadorino ha fatto bella mostra del modernissimo impianto coperto di Domegge di Cadore denominato “PalaFedon”, dove si son disputate le partite dei quarti di finale a causa della pioggia: la competenza e gentilezza del Comitato Organizzatore del torneo, guidato dal Giudice Arbitro Italo Fedoninsieme ad Andrea Hoferha fatto il resto, garantendo un servizio di prim’ordine estremamente apprezzato dagli atleti presenti.
Il Grand Prix delle Dolomiti è stato in definitiva un grande successo, sia in termini di numeri che di qualità di gioco ed attenzione da parte delle Istituzioni e dei media locali. Da questo risultato nasce la la forza e l’entusiasmo per perseverare lungo questo percorso virtuoso, disponendo per il futuro di importanti novità finalizzate a rendere il Circuito Provinciale ancora più spettacolare.

TABELLONE QUALIFICAZIONE – TABELLONE INTERMEDIO – TABELLONE FINALE

3° EDIZIONE TORNEO DI TENNIS 4A CATEGORIA FEMMINILE

Un bellissimo torneo, quello di 4a Categoria Femminile giunto alla terza edizione, giocato a luglio con una finale a senso unico. La veterana Laura Rossi, maestra di Ponte nelle Alpi e vincitrice del master 2008, grande favorita anche per quest’anno, si é imposta per 6/0 6/0 sulla giovane Francesca Zanusso di Oderzo ma tesserata con il T.C. Vacil, rivelatasi, al ritorno alle gare dopo un lungo infortunio, troppo timorosa e psicologicamente bloccata.
La Rossi in semifinale aveva agevolmente battuto Valentina Pino (T.C. Trieste 4.3) per 6/2 6/1 mentre la Zanusso aveva regolato con qualche sofferenza (7/5 6/2) la giovanissima Gioia Guiotto (T.C. La Barchessa 4.5), vera sorpresa del torneo con i suoi dodici anni ed una grinta da campionessa affermata.
Il torneo è stato molto apprezzato dagli spettatori e dalle atlete grazie al livello espresso e anche alle splendide giornate di sole.
Al termine delle premiazioni il Circolo ha offerto un rinfresco con la gradita presenza del Consigliere Comunale Pierluigi Bianchi, delegato allo sport del Comune di Pieve di Cadore, insieme a Fabrizio Montenero, delegato provinciale Fit e presidente del Comitato Provinciale dei Circoli della Provincia di Belluno.

Annunci

MASTER 4A CATEGORIA

Nella splendida e funzionale struttura coperta di Domegge, completata per l’occasione con gli spogliatoi appena ultimati e ornati a festa, dal 6 all’8 novembre si è disputata la finale del Master di 4a Maschile del Gran Prix delle Dolomiti.
Troppo elevato il divario attuale fra Tommaso Mainardi ed il resto dei finalisti del Gran Prix delle Dolomiti. L’atleta cadorino si è imposto senza problemi su tutti gli avversari palesando un predominio a tratti imbarazzante, forte di un potentissimo servizio ed un dritto spesso vincente. Ha inoltre impressionato la sicurezza con cui ha disposto degli avversari, macinando colpi vincenti senza alcuna pausa.
Da menzionare la solidità mentale di Cristian De Moliner capace di domare dopo una bellissima battaglia il feltrino Francesco Fiabane, autore di una prova generosa ma sfortunata nei quarti e dotato di un turbo rovescio che ha deliziato il pubblico presente.
E’ mancato il contributo di Marco Longi apparso fuori forma e lontano dagli standard di alcuni mesi fa.
Infine da sottolineare la prestazione di Alessio Bortolini, l’unico con classifica NC, che, pur con poco allenamento tennistico, si è impegnato nel torneo con grande entusiasmo.
Buona l’organizzazione del T.C. Tiziano con la presenza in qualità di direttore di gara di Eddy Ortese e molto sentita la premiazione finale con l’onnipresente Fabrizio Montenero, insostituibile motore del Gran Prix delle Dolomiti.

QUARTI DI FINALE
T. Mainardi b G. Faoro 6/1 6/3
A. D’Ambros b Alv. Bortolini 6/2 6/3
C. De Moliner b F. Fiabane 6/3 2/6 7/5
Ale. Bortolini b M. Longi 6/3 6/1

SEMIFINALI
T. Mainardi b A. D’Ambros 6/0 6/1
C. De Moliner b Ale. Bortolini 6/3 6/1

FINALE
T. Mainardi b C. De Moliner 6/0 6/2